top of page
  • Immagine del redattoreCarlo Carlotto

Il ruolo chiave del Temporary CFO nell’area Amministrazione Finanza e Controllo

Sul ruolo dei nuovi consulenti aziendali, su tutti il Temporary e il Fractional manager, abbiamo già avuto modo di scrivere.

Ora vorremmo approfondire il tema di come un Temporary CFO può rivelarsi una risorsa chiave nella riorganizzazione del settore AFC (Amministrazione Finanza Controllo) di una PMI.


Perché Temporary … 

Ecco alcune ragioni per la scelta di un CFO in modalità di consulente esterno anziché dipendente.

Esperienza specialistica a costi contenuti

Un Temporary CFO è spesso un professionista con un background ricco di esperienza e competenze specifiche. Un soggetto che possiede cioè l’adeguata seniority (qui trovate un’ottima descrizione del termine).

Includere un CFO temporaneo nell’organico consente di accedere a livelli di competenza elevati senza dover sostenere i costi associati all’assunzione in modalità “dipendente”. Questa soluzione è particolarmente vantaggiosa per le PMI che potrebbero non avere la necessità di un CFO a tempo pieno ma che beneficerebbero comunque dalla consulenza di un esperto finanziario.

Disponibilità immediata

Quando si presenta la necessità, spesso improvvisa, la possibilità di trovare una soluzione praticamente immediata può costituire la mossa vincente.

Flessibilità e agilità operativa

Un Temporary CFO può essere impiegato per gestire progetti specifici, coprire periodi di transizione o fornire consulenza su questioni finanziarie critiche. La temporaneità della figura consente all’azienda di adattare rapidamente le risorse alle esigenze specifiche fornendo un grado significativo di flessibilità operativa.

Risposta a situazioni di emergenza

In situazioni di emergenza, come crisi finanziarie o periodi di instabilità, un Temporary CFO può fornire una risposta rapida e competente. La sua esperienza in scenari complessi consente di gestire crisi finanziarie, ristrutturazioni o altre sfide aziendali in modo tempestivo ed efficace.

Ottimizzazione dei processi finanziari

Un Temporary CFO può esaminare con occhio esterno e non influenzato dal vissuto aziendale i processi finanziari esistenti, identificare inefficienze e proporre azioni di miglioramento, più o meno graduali. Ciò può portare a un’ottimizzazione dei processi finanziari migliorando l’efficienza complessiva e riducendo i costi operativi.

Preparazione per eventi chiave

L’impresa può impiegare un Temporary CFO per prepararsi a eventi chiave come fusioni, acquisizioni od operazioni di quotazione su mercati regolamentati. Il CFO temporaneo può dunque apportare competenze specifiche per affrontare con successo queste situazioni complesse e garantire una transizione senza intoppi (o quasi).

Formazione del personale interno

Durante la sua permanenza in azienda un Temporary CFO può (secondo noi, deve) condividere conoscenze e competenze con il personale interno attraverso una forma molto pragmatica di formazione avanzata. Ciò contribuisce allo sviluppo delle capacità del team interno e può lasciare un impatto duraturo sulla gestione finanziaria dell’azienda così che, a incaricato terminato, la struttura organizzativa AFC possa stare stabilmente ed autonomamente in piedi.


Permetteteci di riportare al proposito una bellissima (secondo noi) poesia del premio Nobel (nel 1995) nordirlandese Seamus Heaney che parla non soltanto di muratori e amore.


(Scaffolding) Ponteggio 

I muratori, quando costruiscono un edificio,

stanno attenti a testare bene il ponteggio.


Si assicurano che le assi non scivolino nei punti critici,

fissano tutte le scale, stringono i bulloni nei giunti.


Eppure tutto questo viene giù terminata l’impresa

mettendo in mostra muri di pietra solida e sicura.


Così, mia cara, se qualche volta può sembrarti

che tra me e te crollino vecchi ponti non avere mai paura.


Lasciamo pure cadere i ponteggi

fiduciosi che abbiamo costruito i nostri muri.


Valutazione della necessità di un CFO a tempo pieno

L’impiego di un Temporary CFO può essere un’opportunità per valutare se l’azienda necessita effettivamente di un direttore finanziario a tempo pieno. Questo periodo di valutazione può aiutare a prendere decisioni informate sulla struttura organizzativa e sulle esigenze finanziarie a lungo termine.


… e, perché no?, anche Fractional

Come sappiamo, un Fractional CFO può operare contemporaneamente, part-time, per più aziende, per lo più di dimensioni medio piccole.

Questa modalità consente, com’è ovvio, di ridurre ulteriormente i costi, ma non solo.

Vediamo in sintesi quali sono gli altri vantaggi, spesso intrecciati e sovrapponibili a quelli già visti poco sopra.

Part-time e flessibilità

Un Fractional CFO opera su base part-time, fornendo flessibilità all’azienda in termini di costi (come già detto) e orari. Questa modalità è ideale per le PMI che non richiedono una presenza giornaliera costante di un CFO a tempo pieno ma che desiderano comunque beneficiare di consulenze finanziarie regolari.

Fornitura di competenze specializzate

Un Fractional CFO può offrire competenze specializzate in aree specifiche come quelle delle analisi finanziarie, della pianificazione strategica, dell’ottimizzazione dei processi e della gestione del capitale circolante. 

Supporto continuativo

Nonostante operi in modalità part-time, un Fractional CFO fornisce un supporto continuativo all’azienda. Ciò è particolarmente utile per la gestione finanziaria costante, la revisione periodica delle performance e la pianificazione di cassa a breve, medio e lungo termine.

Adattabilità alle esigenze dell’azienda

La modalità Fractional CFO è altamente adattabile alle esigenze dell’azienda. Il/la Fractional CFO può essere impiegato/a per un periodo di tempo specifico o in base a progetti e la sua presenza può essere aumentata o ridotta a seconda delle necessità aziendali.

Integrazione con il Team esistente

Il Fractional CFO si integra con il Team di lavoro già esistente operando a stretto contatto con altri dipartimenti e funzioni aziendali. Questa situazione contribuisce a creare un ambiente collaborativo e facilita il trasferimento di conoscenze all’interno di tutta l’organizzazione.

Apporto di esperienza in continua maturazione

Le competenze che il Fractional CFO matura ricoprendo altri incarichi part-time presso altre realtà aziendali permette di fornire prestazioni sempre aggiornate e complete. Vorremmo dire anche sinergie tra aziende diverse ma questo, ahinoi, è un tasto dolente almeno nel nostro paese.


Il contesto AFC

Per penetrare nel cuore del nostro argomento è essenziale considerare che l’area Amministrazione Finanza e Controllo di un’azienda è un insieme interconnesso di funzioni di cui l’amministrazione e la contabilità, il controllo di gestione, la tesoreria e la finanza sono le principali.

In questo articolato ambito il CFO incarna il ruolo centrale innanzitutto di coordinatore e di guida con lo scopo minimo di garantire una gestione finanziaria solida e un controllo efficace sulle attività dell’impresa.

Il Temporary CFO si dovrebbe distinguere per la capacità di apportare dall’esterno una visione fresca e non condizionata oltre che, naturalmente, di competenze specializzate e specialistiche. 

Egli/Ella si inserisce nella realtà esistente (spesso immutabile da anni) come agente di miglioramento dell’efficienza dei processi. 

La sua capacità di guidare un team con competenza e flessibilità è un’altra caratteristica che lo deve contraddistinguere. La sua leadership dovrebbe emergere anche attraverso la predisposizione a collaborare e generare sinergie con i responsabili delle altre funzioni aziendali oltre che degli stakeholder interni ed esterni.


Come opera in pratica il Temporary/Fractional CFO

È quanto vedremo nel prossimo articolo.


29 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page